Capitani coraggiosi

ottobre 29, 2015 in Puntate e recensioni

puntata del 29 ottobre 2015

un romanzo di Rudyard Kipling,

Harvey ha quasi 15 anni, un padre ricchissimo, una madre iper protettiva e dei modi molto sgarbati. Rudyard Kipling prende quest’erede viziatello, lo colloca su di un transatlantico durante un viaggio di piacere e poi lo lascia in balìa delle onde. Caduto nel gelido oceano in seguito ad un malore, Harvey viene ripescato da una goletta di pescatri di merluzzo ed inizia così la sua avventura tra capitani coraggiosi.

In questo romanzo di formazione, la cui trama semplice lo rende di fatto un mauale di educazione, lo scrittore seguiva la tradizione inaugurata con i Libri della Jungla e regalava ai suoi lettori un’altra perla della letteratura per ragazzi; erano gli anni in cui il genere letterario virava verso lidi di personaggi in precedenza di bassa attrattiva e li innalzava al ruolo di protagonisti; così fu per Harvey, ragazzino la cui palese trasformazione da bimbo viziato a giovane uomo reso maturo dalla fatica del duro lavoro suggerisce al lettore il messaggio di Kipling: ai giovani tocca trasformare il mondo, senza stravolgerne le gerarchie, semplicemente rinvigorendolo tramite la loro forza ed il loro entusiasmo.

Nonostante Kipling scrivesse all’epoca dello sfrenato imperialismo britannico – di cui di fatto era l’alfiere letterato – questo romanzo si presta bene anche alla lettura da parte del lettore odierno, che lo troverà di certo molto semplice nella trama, probabilmente scontata, ma comunque un valido esempio di come cambiare sia possibile e di quante porte si aprano ai giovani tramite impegno e forti amicizie.

Buon ascolto e buona lettura!

Sandra Simonetti