Il pianista muto

marzo 6, 2016 in Puntate e recensioni

puntata del 10 Marzo 2016

un libro di Paola Capriolo,

Un uomo, un ragazzo, viene ritrovato sulla spiaggia. La faccia affondata nella sabbia, braccia e gambe divaricate, sembra una stella marina arenatasi al cambio di marea. L’infermiera che lo avvista lo fa portare alla casa di cura presso la quale lavora, dove il ragazzo trova spazio fra gli ospiti, pazienti psichiatrici di cui presto il lettore soprirà le storie.

Il giovane non parla, è in evidente stato di shock, indossa abiti sprovvisti di etichette, zero documenti. Non rivelerà mai la propria identità, ma quando gli si mette davanti un pezzo di carta ed una penna, disegna un pianoforte; portato di fronte allo strumento, si mette a suonare a memoria brani complessi, rivelandosi un pianista prodigioso.

La stampa inizia ad interessarsi di lui, l’infermiera se ne innamora, il direttore della casa di cura si arrabbia, piovono lettere da tutto il mondo che cercano di ricostruire la sua storia. Chi avrà ragione? Forse scoprire la verità non è poi così importante; forse conta di più concentrarsi invece sulla musica e sugli effetti che sortisce sugli altri pazienti.

Alla pioggia di note, corrisponde una mutevole risposta di ansie, angosce e liberazioni interiori. Il lettore si ritrova immerso nell confessioni dei pensieri più latenti dei pazienti, mentre il nostro pianista prodigioso, proprio come una stella marina spaesata in attesa della prossima onda, resta muto. Le sue parole, sono le note, altro linguaggio non gli è dato conoscere.

Buona lettura e buon ascolto!

Sandra Simonetti