Fiesta (Il sole sorge ancora)

aprile 6, 2016 in Puntate e recensioni

puntata del 7 Aprile 2016

un libro di Ernest Hemingway,

Jack Barnes fa il giornalista, per la precisione il corrispondente estero e racconta l’Europa del primo dopoguerra ai lettori americani. Nel frattempo, partecipa alla vita dei propri compatrioti espatriati che fanno parte della cosiddetta “generazione persa”, ovvero dominata da un senso di impotenza verso la vita ed intenta ad annegare i propri malcontenti nell’alcol. Tutto si mischia in un turbine di colori, che raggiunge il suo eccesso nella fiesta delle corride di San Firmino.

Ma Jack prende parte solo per metà alla danza costante dei propri amici; la Prima Guerra Mondiale ha lasciato in lui una ferita tanto profonda quanto rappresentativa della propria generazione: il protagonista del primo romanzo di Hemingway è impotente. Ed innamorato, per di più di una donna che ama divertirsi e che, volente o nolente, è sempre pronta a dare scandalo.

Brett, ovvero Lady Ashley ricambia l’amore di Jack, ma ha accettato l’impossibilità di portare a compimento la loro relazione. Coppia o non coppia che siano, un forte legame avvicina Jack e Brett, in modo simile a come il matador fa roteare la propria cappa rossa per ingannare il toro. Ed è la vitalità del torero a connotare e a portare al suo culmine la fiesta alla quale partecipa il gruppo di amici del quale Brett e Jack fanno parte.

Un esempio di romanzo perfettamente riuscito, sia per quanto rappresenta, che per la caratteristica indomita di fare provare il senso dell’epico, quando di epocale in cui riconoscersi, nulla più è rimasto. Se non forse l’amore per la vita, la lotta contro la morte e la capacità di trasformare le sconfitte che la vita c’impone in rafforzamento di personalità e vittorie di carattere.

Buona lettura e buon ascolto!

Sandra Simonetti