La gallina che sognava di volare

aprile 24, 2016 in Puntate e recensioni

puntata del 28 Aprile 2016

un libro di Sun-Mi Hwang,

Gemma è una gallina ovaiola ed ha un desiderio più che naturale: covare un uovo ed allevare il suo pulcino. Ma finché resterà nella stia, tutte le sue uova svivoleranno sul pavimento inclinato, nelle mani della moglie del fattore. Gemma ha perso tutte le piume del collo a furia di stirarsi per sbirciare il mondo dell’aia, dominato dalla grande acacia che sorveglia benigna gli altri animali da cortile che possono passeggiare liberi, al contrario di lei.

Gemma trova il modo di fuggire e di costruirsi da sola la propria vita, sorretta solo dall’amicizia di un germano reale, il comprensivo Ramingo. Tutti gli altri, dal gallo alle anatre domestiche, dal cane di guardia a qualsivoglia abitante del fienile, la snobbano e maltrattano. Lei non cede, anche a costo di dovere passare la propria vita affrontando la terribile predatrice: la donnola! Anche quando la fatica prevale ed il suo sogno si fa sempre più lontano perché in seguito allo stress e allo sciopero della fame messo in atto ai tempi della stia Gemma non riesce più a fare le uova, la vita le riserva sempre delle sorprese.

È così che la nostra gallina trova per caso un nido abbandonato, cova l’uovo che vi riposa e con tutto l’amore del mondo ed in barba ai pregiudizi degli altri animali da cortile, alleva l’anatroccolo che ne nascerà. Una storia semplice, profonda e all’insegna degli spiriti liberi che preferiscono vite difficili ad esistenze all’interno di una gabbia. Un messaggio semplice ed intenso: “Appartenere alla stessa razza non vuole dire per forza far parte di un’unica famiglia felice. L’importante è capirsi. Questo è l’amore!”

Buona lettura e buon ascolto!

Sandra Simonetti