Siamo tutti completamente fuori di noi

luglio 6, 2016 in Puntate e recensioni

puntata del 7 Luglio 2016

un libro di Karen Joy Fowler.

È una ragazza a raccontarsi in questo libro, o meglio una donna che guarda la ragazza che era riesumare i ricordi dell’infanzia perduta. Da quale paradiso è stata scacciata? Il suo Eden prevedeva una fattoria nel Midwest, tanti dottorandi in cerca di dati scientifici, un fratello, due scienziati riadattati a genitori ed una sorella scimmia.

Tra tutti, il più interessante è forse il fratello, che ad un certo punto sparisce, esce di scena, inseguito dall’FBI ed impegnato a modo suo a trovare soluzioni alle ingiustizie della vita. Anche la scimmia ad un certo punto sparisce e da personaggio privilegiato ingaggiato nel ruolo di sorella gemella della protagonista, viene rilegata ad animale in gabbia. Sulle sbarre della stessa gabbia si infrangerà più e più volte la vita del fratello.

Un po’ di confusione insomma, quella densa e degna di nota che appartiene alle meglio famiglie quando non sanno rielaborare i propri traumi e ci stendono sopra un sudario di silenzio, come se anche le sparizioni fossero decessi e gli scomparsi dei necrologi non pervenuti.

Un libro che parla della formazione e della ricerca della personalità, incidentalmente ma neanche più di tanto della paura del non-completamente-uguale ma neanche non-completamente-diverso e molto meno incidentalmente della crudeltà cieca degli esseri umani verso il resto del regno animale.

Buona lettura e buon ascolto!

Sandra Simonetti