L’amore è una favola

dicembre 1, 2016 in Puntate e recensioni

puntata del primo dicembre 2016

un libro di Annarita Briganti,

Gioia emerge da un periodo difficile, ma nemmeno la sua vita presente è tanto semplice. Oltre alle quotidiane complicazioni della carriera da giornalista freelance in un Paese in cui di (sola) cultura difficilmente si vive, ci sono le sue insicurezze sull’amore e le relazioni, la cattiva abitudine al non prendersi cura di sè, ed uno stalker sempre in agguato.

Gioia Lieve soffre per le ferite, cicatrici e stilettate di chi l’ha abbandonata in passato, una mancata gravidanza e per il bisogno di certezze che poche persone nella vita frenetica dei liberi professionisti di città riescono a darle: ah, se non ci fossero le amiche! Quel “cerchietto magico” che un venerdì al mese si trova nel foyer di un teatro ha il potere di seppellire un po’ d’amarezza con il tocco della condivisione: quella vera, non da social. Ma forse soprattutto, sa curare dall’eterna nemica-amica delle donne indipendenti: la solitudine.

Quando la vita è così, scivola di corsa sull’asfalto bagnato di Milano o sulle rotaie di un treno diretto al prossimo reportage o evento letterario, è legittimo o controproducente aggrapparsi all’amore? Gioia vuole la favola, la pretende. Sente che non si deve arrendere e che il sentimento puro – se qualcosa di puro ancora esiste o è mai esistito – va difeso fino in fondo, rendendo stabile la bellezza del castello di sabbia in cui abitano le nostre aspettative.

In poche ma intense pagine che “ti arrivano”, la sua rinascita – con tutti i capitomboli delle cadute di chi ha appena messo le ali – è accompagnata da un Artista, con la a tanto grande quanto il suo ego e la bufera che si porta dietro. Ce la farà Gioia a non perdersi tra le raffiche di passione, dubbio ed emicrania e… a volare sempre più in alto, verso la sua favola?

Ne parliamo in radio oggi pomeriggio: alle 17 su Radio Voce Camuna (streaming da www.vocecamuna.it)! Vi aspetto

Sandra Simonetti