Il caso Malaussène – Mi hanno mentito

luglio 13, 2017 in Puntate e recensioni

puntata del 13 luglio 2017

un libro di Daniel Pennac,

Il ritorno dei Malaussène avviene in modo rocambolesco, come a testimoniare la continuità con le storie passate della tribù. A distanza di quasi vent’anni dal precedente romanzo della saga e nonostante Pennac avesse fermamente dichiarato che non avrebbe più scritto su Benjamin e famiglia… eccoci con una nuova avventura divisa in due parti, la prima delle quali nelle librerie da fine aprile con il sottotitolo “Mi hanno mentito”.

“Come vede, i ricordi dei lettori sono più fedeli di quelli dei testimoni”

Chi ha mentito a chi è infatti il vero quesito. I genitori adottivi dell’autore vevé nascosto da Malaussène in una radura del Vercors, oppure la giudice Verdun con il suo trucco per apparire racchia? Figlio e nipoti di Benjamin circa il modo in cui hanno trascorso l’estate, oppure il plurimiliardario Georges Lapietà (vittima di sequestro) nei confronti dei propri ex dipendenti? Il protagonista si trova invischiato in molteplici disavventure, con sullo sfondo una Parigi più devota al denaro, colpita dal terrorismo e dedita alla tecnologia rispetto al passato.

“Un vevé modello standard, mi dicevo, persuaso di essere l’unico detentore della verità vera.”

Verità e giustizia sono due dei grandi temi di questo romanzo, nel quale Malaussène si trova a ricoprire ancora una volta il ruolo di capro espiatorio. A sua discolpa, possiamo tranquillamente affermare che c’aveva provato lui a tirarsi fuori dal mondo, isolandosi il più possibile e tappandosi le orecchie alle notizie. Ma il mondo gira con i suoi malanni e tafferugli, nei quali il povero Benjamin si trova – anche stavolta – a dover fare i conti.

“Alla fine dei capitoli spesso restano delle briciole.”

Del libro parliamo oggi pomeriggio alle h17 su Radio Voce Camuna. Vi aspettiamo anche domattina su quest’altra pagina con il podcast della puntata. Buona lettura e buon ascolto,

Sandra Simonetti