Il serpente dell’Essex

agosto 10, 2017 in Puntate e recensioni

puntata del 10 agosto 2017

un libro di Sarah Perry,

Cosa si nasconde nelle acque del Blackwater? Avvistamenti parlano di un’ombra con ali e becco, quella di un lungo serpente marino simile a un drago; avvistamenti che attingono da episodi di sparizioni e da una leggenda – fatto curioso – del Seicento. Siamo nell’Ottocento inglese, a cavallo tra Londra e l’Essex, immedesimati dalle prime pagine nei personaggi di questo corposo romanzo.

“era mai successo che una diceria sussurrata diventasse così reale e concreta, in carne bagnata e tante ossa?”

La protagonista è Cora, donna dell’alta società recentemente rimasta vedova con un figlio sui dieci anni – Frances – che ha la fissa di collezionare oggetti. Martha, la bambinaia, porta nel libro una ventata di passione socialista per la questione sociale. Luke, chirurgo ambizioso innamorato di Cora, tempera il suo atteggiamento burbero grazie alla pacatezza dell’amico Spencer. Da soli, basterebbero a portare avanti la narrazione per parecchi capitoli, ma così non è.

“Credo che l’intero villaggio sia infestato. Solo… solo che si stanno perseguitando da soli.”

Il “serpente dell’Essex” li attende ad Aldwinter, villaggio sulla costa da mesi in preda al timore, timore che nel corso della primavera e dell’estate si trasformerà in fobia, con punte d’isteria collettiva; ma a quel punto il mostro – denominato “il Problema” dal parroco di paese – sarà passato in secondo piano rispetto al trambusto interiore dei personaggi, portatori di dinamiche proprie…

“Vi ho vista, e da quel momento sono stato felice della vostra presenza…”

Del libro parliamo oggi pomeriggio alle h17 su Radio Voce Camuna (streaming dal sito), mentre il podcast sarà disponibile da domattina su quest’altra pagina del sito. Buona lettura e buon ascolto,

Sandra Simonetti