BUONA VITA A TUTTI I benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione

dicembre 28, 2017 in Puntate e recensioni

puntata del 28 dicembre 2017,

un libro di J. K. Rowling,

Correva l’anno 2008 ed i neolaureati di Harvard attendevano il discorso finale, quello che li avrebbe incoraggiati a prendere la propria vita saldamente tra le mani e a traghettarla verso il successo. Sul palco, l’oratrice d’eccezione prendeva posto e si preparava a lasciare un segno indelebile nel loro animo:

“In verità, per decidere cosa dirvi oggi mi sono spremuta il cuore, oltre che le meningi.”

E il cuore abbonda in queste 70 pagine scarse, uscite il 20 novembre di quest’anno anche in Italia, con le illustrazioni di Joel Holland (adattate per l’edizione italiana da Andrea “dr Bestia” Cavallini). Fallimento ed immaginazione ne sono i pilastri: il secondo come forza empatica per comprendere il prossimo, il primo per mettersi al banco di prova e liberarsi di quanto ci allontana dalla nostra vocazione.

“In fin dei conti ognuno deve decidere da sé cosa considera un fallimento, benché il mondo sia piuttosto ansioso di fornirti un insieme di criteri, se solo glielo permetti.”

J. K. Rowling, a pochi anni dalla laurea, si sentiva completamente fallita: depressa, povera, divorziata con una bambina piccola da accudire, senza lavoro. Sgombrato il campo da una visione del mondo che non le apparteneva, imbracciò la macchina da scrivere e partorì l’idea che da tempo le frullava per la testa, realizzando il sogno di vivere scrivendo romanzi. Dal buio di quei giorni uscirono la saga di Harry Potter (i cui libri sono stati venduti in oltre 450 milioni di copie) e un insegnamento bellissimo che è ora possibile leggere.

“Dunque, se avessi una GiraTempo, direi alla ventunenne di una volta che la felicità personale consiste nel sapere che la vita non è una lista da spuntare di conquiste e risultati.”

Del libro parliamo OGGI alle h17 su Radio Voce Camuna (streaming disponibile dal sito della radio); il podcast della puntata verrà caricato domattina su quest’altra pagina. A tutti voi, un caro augurio di buona vita per il 2018 ed un ringraziamento per avere seguito la trasmissione nel 2017! Buona lettura e buon ascolto,

Sandra Simonetti

PS: qui il video teaser che abbiamo postato nei giorni scorsi.