La voce e la furia

dicembre 15, 2014 in Puntate e recensioni

puntata del 18 dicembre 2014

un libro di Stieg Larsson

Mentre tutti abbiamo almeno una volta nella vita sentito parlare della trilogia Millennium, in pochi conoscono l’attività giornalistica dell’autore. Stieg Larsson era un grande giornalista, esperto di tematiche spinose per le quali era pronto a vivere sotto protezione. Fondatore e direttore della rivista Expo, l’autore amato a livello internazionale per i suoi thriller, era un esperto di movimenti di estrema destra.

La voce e la furia raccoglie alcuni dei suoi scritti: attraverso gli oltre venti articoli ripubblicati nella raccolta, si entra nei dettagli della vita dei gruppi neonazisti svedesi, raccontati dagli anni Novanta fino al 2004 (anno della morte dell’autore). Islamofobia, antisemitismo, violenza sulle donne, pregiudizi di varia natura e atti di terrorismo nei confronti degli omosessuali: Stieg Larsson osserva e documenta tutto con attenzione.

Un libro breve (171 pagine, editto da Marsilio e disponibile anche in ebook), una vera full immersion negli aspetti inquietanti di un Paese considerato come una delle mete classiche dei richiedenti asilo e dei rifugiati. Non dobbiamo stupircene: è proprio tra espressioni di ipocrosia e di controsensi ideologici che Larsson muove le sue indagini, denunciando con voce la furia di anni non troppo lontani.

Buona lettura e buon ascolto

Sandra Simonetti