La moglie indiana

gennaio 8, 2015 in Puntate e recensioni

puntata dell’8 gennaio 2015

 

un libro di Anne Cherian,

L’India si è sempre rivelata un immenso serbatoio di storie, spesso infinite e complesse, talvolta frutto di pregiudizi. E’ una frase un po’ fatta, frutto di uno stereotipo abbastanza orientalista, ma ci permette di affrontare la tematica di oggi: i matrimoni combinati.

“La moglie indiana” è la traduzione italiana di un titolo ben più esplicito, che fa riferimento invece ad una buona moglie indiana. L’autrice vuole dipingere una situazione che parte kafkiana e che si conclude con una venatura rosa, stemperata con pennellate di disincanto ed accettazione.

Non stiamo parlando del libro del secolo, ma di un romanzo che riesce a catturare la curiosità del lettore con trucchi funzionanti, come il passaggio di testimone da un protagonista all’altro – inaugurando di fatto una co-conduzione, tacito simbolo dell’unione matrimoniale – i colpi di scena e un’interpretazione alternativa dell’istituzione del matrimonio combinato.

Se siete delle femministe agguerrite, il libro vi lascerà con un gusto poco simpatico in bocca. Se siete individualisti spietati, vi sentirete addosso una camicia di forza. Appassionati dell’India, a voi non so bene come rivolgermi. Di sicuro, il carattere di un libro sta anche nella capacità d’infastidire, tanto meglio se ci riesce. Per tutti gli altri, vi assicuro che lo terrete volentieri sul comodino.

Una puntata all’insegna di una donna sola, un uomo messo al muro, degli amici impiccioni e la distanza oceanica tra due continenti.

Buona lettura!

Sandra Simonetti