L’Africa non esiste

marzo 4, 2015 in Puntate e recensioni

puntata del 5 marzo 2015

un libro di Gianni Biondillo,

Dice bene il titolo: l’Africa non esiste. Non esiste quello che pensiamo di lei, continente immenso e mediaticamente associato a massacri e barbarie; non esiste come concetto unitario, dato che ogni luogo ha una storia a sè.

L’Africa è un bellissimo e problematico continente, ricco di bellezze naturali e di controindicazioni per chi tenta di semplificarne l’essenza. Gianni Biondillo approda sul continente nero quasi per caso e, colpito dal mal d’Africa, ci torna per altri quattro viaggi. Dal 2009 al 2012, raccoglie sostanziosi appunti di viaggio, che cerca di diffondere per opporsi agli stereotipi sbandierati dai media.

Si definisce testimone oculare e racconta del dinamismo di luoghi in crescita, di donne che plasmeranno il futuro del continente, di ferite che faticano a rimarginarsi ma che non impediranno il successo. E del lavoro di varie organizzazioni di cooperazione internazionale con cui entra in contatto e che lo accompagnano direttamente sul posto, tra vaccinazioni del bestiame e pozzi a pannelli solari.

A scontrarsi con il profumo di eucalipto di Addis Abeba, con la voce coraggiosa dei giovani egiziani, sono soprattutto i nostri pregiudizi: uno dopo l’altro, cadono gli stereotipi su quest’Africa che di fatto non esiste. Un libro breve, molto narrativo, che permette d’iniziare a farsi un’idea nuova di un continente il cui futuro è tutto da ammirare.

Ah! Quasi scordavo: tra le storie dimenticate dell’Africa, ci sono le vicende dei discendenti del colonialismo italiano. Scordati dalla Storia, scordati dai connazionali, ci ricordano che in quanto ad Africa, pochi popoli hanno le mani pulite.

Buona lettura!