The Pickup

aprile 8, 2015 in Puntate e recensioni

puntata del 9 aprile 2015

un libro di Nadine Gordimer

Una macchina va in panne nel bel mezzo della strada: immagine di un ingorgo a Johannesburg al cui centro c’è una giovane donna. Portando il veicolo all’officina, Julie non si aspetta di certo d’incontrare l’uomo che stravolgerà la sua vita. Al soldo di un meccanico, Abdu-Ibrahim si nasconde agli occhi della legge, in quanto il suo visto è scaduto da mesi e se lo trovano, le autorità lo rispediscono da dove è venuto.

Dadoveèvenuto è un Paese arabo il cui nome resterà ignoto durante tutto il romanzo. Sappiamo solo che è un luogo privo di speranze per un giovane ambizioso che ha tentato e ritentato la via dell’emigrazione. Lo sappiamo, perché lo vediamo “di persona” attraverso gli occhi che la narratrice ci concede. La coppia infatti, posta dinnanzi all’ordine sudafricano, lascia la nazione arcobaleno.

Inizia così la parte centrale del romanzo – e della storia tutta capovolta di questi Romeo & Giulietta moderni. I loro pensieri sono diversi, le loro vicende interiori e passate non li accomunano. A legarli, le infinite circostanze che la vita ci mette di fronte e da cui è nato il loro sentimento. Ma di romantico, “The Pickup” (tradotto in italiano con “L’aggancio” per la Feltrinelli) ha davvero poco.

Di fatto, abbiamo tante speranze tradite, un mucchio di diritti che sembrano solo ed esclusivamente ad appannaggio di pochi privilegiati e due forme diverse ma complementari di coraggio. Il Libraio ne consiglia la lettura a chi vuole scoprire la bravura del Nobel per la Letteratura Nadine Gordimer (l’autrice è scomparsa l’estate scorsa) e a chi ama le storie dal finale aperto.

Buona lettura e buon ascolto con i Bright Blue!

Sandra Simonetti